Entità base felina Entità base felina PrecariaMente | PrecariaMente | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

  PrecariaMente Precari si nasce.E io lo nacqui.
 
Political-Mente
 


Ho sempre detestato questa parola.Precario.Precario non è un lavoro, ma un aggettivo.Quando mi chiedono:"e tu che lavoro fai?", mica rispondo:"sò precario!".Specifico compitamente:"Insegnante.Precaria". Precario,spia di una condizione pressochè perenne di incertezza.Perchè quando il lavoro è T.D.,tutta la tua vita è a tempo determinato. Inizia.Finisce.Punto.Precario è un modo di vivere, un modo di agire ed operare in equilibrio instabile.Se non si hanno tempra forte,spirito di adattamento,corazza e sensi di ragno, il precariato non fa per voi.Sempre pronti a mettersi in gioco,sempre pronti a dimostrare che si è professionisti.Che essere precario non significa essere senza qualità.Ma che fatica.


1 febbraio 2011

The Arcore's nights

Un capolavoro di intelligenza ed ironia da godere senza dietrologie....

 

Da"La sora Cesira"


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. per sorridere un pò...

permalink | inviato da Mokella il 1/2/2011 alle 15:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


15 dicembre 2010

Non a caso....

... nulla di nuovo.

Nel panorama politico, intendo.

Tutto si è consumato in maniera dolorosamente prevedibile.

In fondo la politica è mercificazione .

Dei sentimenti di fiducia della gente- vista solo come elettore, un popolo sovrano di cui ci si ricorda sempre e solo nei momenti ad hoc- delle aspettative , della speranza di stare meglio, di avere un tantino così in meno di pensieri.Di poter offrire un futuro migliore ai propri figli.

Invece tutto si riduce a business e prima, seconda, ultima o decimillesima repubblica, la canzone è sempre la stessa.

Nel film "Gli onorevoli"del 1963- quanti di noi non erano ancora nati o erano in fasce?- c'è questo momento da non perdere.

As-so-lu-ta-men-te.

Con un grande Totò, nei cui occhi ci si può leggere un mare di sentimenti, che vanno ben oltre il dialogo.

Su Repubblica


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ma cos'è questa crisi...

permalink | inviato da Mokella il 15/12/2010 alle 18:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa


25 gennaio 2009

Stronzate

 
Berlusconi sugli stupri:
"Servirebbero tanti soldati
quante sono le belle ragazze"
(fonte:Repubblica)

Come le barzellette: senza parole.
Peccato non faccia ridere.
Proprio per niente.




Enzo Avitabile : Soul express

Justin Timberlake : Senorita



12 gennaio 2009

Scissioni

Mentre in mediooriente si combatte una guerra a sfondo territorial - economico, passando per  le lobby guerrafondaie targate stars and stripes che stanno usufruendo degli ultimi straccetti della presidenza Bush per rimpinguare le loro casse, da noi si combattono altre battaglie, povere di contenuti e senza neanche una finta parvenza nazional - religiosa, che altro non sembrano che spasmi intestinali di una politica in agonia. Una guerra tra miserabili che, ben  lungi  dal creare una valida alternativa e fornire una scialuppa di salvataggio ai miseri orfani di una sinistra, mostra di sinistro solo il lato oscuro.
Infatti, già salassata da bertinottiani e  ferreraristi - da non confondersi con i  tifosi della mitica rossa - testè presentata - già si annuncia una nuova faida tra scissionisti.
Non quella sanguinosa e cruenta made in Naples, con facsimili di topi che conoscono le fogne meglio delle zoccole,  ma una senza apparenti spargimenti di sangue, ma solo intossicamento virtuale di organi interni , leggi fegato o giù di lì per le vie biliari.
Era nell'aria.

L'ora della riscossa Vendoliana sta per suonare.
Resta da vedere chi suonerà la campanella.
Quella di Montecitorio per intenderci, perchè tanto con gli sbarramenti, le porte del palazzo resteranno per loro ben chiuse.
Per riuscire ad entrarci comunque, una valida alternativa potrebbe essere mettere in piedi una solida impresa di pulizia, la  PRC ( Puli Rapida Clean) sperando di vincere l'appalto per rimuovere dal transatlantico un pò di 
munnezza.
Che poi, con i tempi lunghi della burocrazia, resterà sporco e indifferenziato ancora a lungo.




George Michael : Amazing


REM : Losing my religion

Supertramp : Crime of the century


13 dicembre 2008

Resti

Trovato cervello fossile di oltre 2000 anni.

Ora capisco...














http://www.rainews24.rai.it/notizia.asp?newsID=89405


6 dicembre 2008

In un'ora Dio lavora

 "Ke hai fatto?"
L'omino bianco si trasformava di brutto quando gli venivano toccate le sue cose.
"Ke haf - a -t- t- o."
Attraverso la cornetta del telefono, lo spelling, basso e sibilante, incuteva ancora  più timore all' omino fantozziano, un pò cicciobello un pò coccolino. In cerca di riparo,si era rimpicciolito nella poltrona di cuoio e, con la mano libera, tastava la scrivania alla ricerca della calcolatrice converti euro. Nel diluvio di parole dall' inflessione marziale, cercava di rammendare qualche frase adatta alla circostanza, ma l'ennesima minaccia di togliergli il posto lo sconvolse del tutto.
"Mi lasci s-s--solo u-u-un'ora.La prego."
"A Napoli si dice in un'ora Dio lavora "
.
Il click indicava che quella tortura era terminata.
Ciccio tremava.Si era cacciato un un brutto guaio. Non sapeva cosa fare . Non trovava più quei conticini che aveva fatto mentre vedeva la partita su sky.
Poi decise di chiamare lui.
L'omm.
"Zio
- esordisce- omino bianco ha detto che ci toglierà il posto e in più ti sposta dalla destra alla sinistra del padre...".
La voce appena udibile mentre pronunciava le ultime parole.Giornataccia.
"Che cosa?. "La reazione non si fece attendere e Ciccio scostò repentinamente la cornetta dall'orecchio, gli occhiali sbilenchi per lo spostamento d'aria,le orecchie ormai violacee.  Con tutti quei che cosa e che hai fatto urlati, rischiava di perdere l'udito.
E non solo quello.
"A sinistra??A ME?Ci toglierà il posto nelle preghiere vespertine?Ciccio, fai qualunque cosa, contatta gli usur..ehm le banche, chiama Silvan , trova la chiave del tesoretto , compra un gratta e vinci ma trova quei soldi!"
E così, come Dio, anche Ciccio in un'ora trovò i soldi. Nell'interesse ovviamente dei piccoli che potranno continuare ad essere baciati dallo spirito santo -a pagamento -nelle scuole paritarie.
Mesi e mesi di proteste pacifiche, allegre e colorate, proteste sacrosante contro lo smantellamento del sistema scolastico pubblico,di migliaia di insegnanti precari, che hanno portato sulle spalle per anni il peso della scuola pubblica italiana, oggi sacrificati all'altare dell'economia, cancellati senza alcun diritto, bollati come fannulloni, gettati come ricambi ormai inservibili, erano perdenti in partenza.
Non abbiamo santi.
Nè in terra,figurarsi in Paradiso.
Dell'unico santo protettore, san Precario, se ne sono perse le tracce.Qualcuno dice che lo ha visto fare la  guida nei musei con un contratto a tre mesi.
Altri dicono che si sia incatenato alle porte del Paradiso per protesta.
Addirittura sembra che sia stato scritturato come controfigura di Casper il fantasma.
Qualcuno lo ha sentito unirsi al coro degli insegnanti precari : 

                             Era meglio che mi imparavo zappatore.
                                                          



http://www.repubblica.it/2008/12/sezioni/scuola_e_universita/servizi/scuola-2009-8/cei-contro-tremonti/cei-contro-tremonti.html





Simon & Garfunkel : The sound of silence

Johnny Dorelli : L'immensità
REM : Losing my religion


2 dicembre 2008

Occhiali premium

Ormai, nel 2389 a.d.p.C, era tutto a pagamento.
 L'aria, il mare, i capelli.Tutto era stato regolamentato dal Gran Capo, signore delle reti. La vita non era clemente: gli umori erano pessimi, i capelli scarseggiavano e quei pochi valevano oro al mercato nero; il cibo liofilizzato era razionato e pagato con una speciale card  da ricaricare ogni sabato in appositi siti di ricarica chiamati  suppo-siti.
Unico svago concesso ai cinque milioni di cittadini superstiti erano novanta minuti settimanali in cui guardare dal vivo un pò di cielo a poco prezzo. Bastava un click e si apriva la cupola.Tutti col naso all'insù, godevano di quello spettacolo naturale meraviglioso: le nuvole si rincorrevano, gli uccelli volavano liberi, l'azzurro era quello vero e non il facsimile sfondo del simbolo di partito unico.
 Lo spettacolo terminava con un fischio ma se ne parlava tutta la settimana, rinchiusi nelle cellette artificiali dove ogni cosa era regolata da uno speciale metronomo temporizzato, la natura privatizzata e messa  sotto chiave dal signore delle reti.
Ma si tramandava di bocca in bocca quella sensazione di libertà data dal cielo azzurro e dagli spazi aperti anche a  coloro che,  poveri, vivevano nei sottoscala  con occhiali premium in cui passavano immagini sponsorizzate dal signore delle reti e dalla sua idea di libertà. Ma un giorno si decise che quei cinque milioni erano troppo ricchi per vedere il cielo e furono costretti a passare agli speciali occhiali premium che trasmettevano le stesse visioni ma ad un costo più accessibile.Certo, non era come il vero cielo, ma un surrogato molto simile.
In fondo era per aiutare la nazione.
 Era meglio che quei soldi rimanessero nelle tasche nostrane invece che scappare all'estero. E così tutti ebbero occhiali premium  e i soldi certosinamente investiti.
Il signore delle reti non poteva permettere che scappassero in tasche marsupiali.
Seduto, capelli smaltati al vento, il jingle dello sponsor in sottofondo, portava anche lui gli occhiali premium.
Ma poteva ammirare il cielo,quello vero.
Sperando di abbronzarsi un pò.






Randy Crawford : Street life

Patrick Hernandez : Born to be alive


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. http //ammazzablog.wordpress.com/

permalink | inviato da Mokella il 2/12/2008 alle 21:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (70) | Versione per la stampa


25 novembre 2008

Vittorie di Pirro

Spigolando in rete, leggo che Vladimir ha vinto l'isola dei famosi.
 E forse era da copione, visto che è stata una persona che non ha avuto paura di mettersi in gioco . La vorrebbero candidare alle europee.Vedremo.Ad onor del vero, era uno dei pochi deputati , assieme a Folena e Russo -Spena che rispondevano alle mail , quando anni fa battagliavamo per difendere le graduatorie permanenti.
Ora non è che i reality e men che meno la Ventura mi interessino.Sono finiti nel dimenticatoio insieme a tante trasmissioni che adoravo.Comprese anno zero e ballarò, per chi ama identificarmi come una di sinistra e crede che esistano ancora babbo natale e la befana. Al di là dell'effimera vittoria e della luccicante pubblicità all' ex- parlamentare- vittoria paragonata esageratamente a quella di Obama- si evince una cosa più di altre. Che, nonostante tutto, nonostante gli errori  plateali,  un assoggettamento al potere nudo e crudo, ad una politica che ha perso di vista il basso, il popolo e le sue necessità, gli operai con i loro salari da fame, lasciando spazio libero alla lega- Rifondazione comunista è stata sempre un passo avanti a tutti.
Non per la voglia di trasgredire o di fare audience, ma perché ci sono alla base dei princìpi che sostengono l'eguaglianza e i diritti e vanno al di là di settarismi e arroccamenti di caste che lasciano il tempo che trovano e che sono assolutamente anacronistici nel momento in cui stiamo vivendo.Con 400.000 precari che il 31 dicembre, giusto giusto per spendere l'ultimo stipendio nel periodo natalizio, come caldamente ci consiglia il nostro Diogene nazionale, si ritroveranno senza lavoro.E come la vogliamo rilanciare questa economia se la gente i soldi da spendere non li ha neanche per mangiare?indebitandosi forse con le banche?facendo prestiti per pagare spese effimere?
La regione Puglia,amministrata da Niki Vendola, sta marciando a vele spiegate, con un Pil che è tra i più alti del sud, instituendo una task force  che ha ridotto i tempi di attesa in maniera sostanziale  per le visite in ospedale. Niki Vendola è di Rifondazione.E chi ha cantato vittoria nella scomparsa della sinistra, ha perso un'occasione per stare zitto.Perché comunque, al di là di tutto, è un patrimonio della storia italiana e non va additato e messo alla berlina.
Questa, sia ben chiaro, non è una crociata o uno spot elettorale e non tollererò commenti  che puntano il dito contro uno o l'altro schieramento politico. Sono tutti responsabili dello stato delle cose italiane, chi ha governato per cinque anni e chi due.Nessuno è innocente. La mia è un'analisi maccheronica, da persona della strada.Non ho nè titoli e nè competenze per addentrarmi in meandri che non mi interessano.E' solo una fotografia. Di un 'Italia persa nella tv, portata ad inseguire falsi miti con l'intenzione di distoglierla dai veri problemi.
E' un'Italia di Signori e signore buonasera, di problemi risolti perché non se ne parla.
Ma restano tutti.
E prima o poi verranno a galla.
Liquami dalle fognature che non reggono più tutta questa pioggia.






Greenday-Oasis-Aerosmith-Eminem-Travis : Boulevard of broken songs

Neffa : Il mondo nuovo


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. a prescindere

permalink | inviato da Mokella il 25/11/2008 alle 14:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (43) | Versione per la stampa


6 novembre 2008

Stamm nir

 Queste recenti elezioni americane, per gli eventi e la svolta epocale, si sono purtroppo collocate nella stagione sbagliata.
Infatti, cadute in pieno agosto , le parole del nostro esimio premier sarebbero passate inosservate. Quasi tutti erano abbronzati come Il neo eletto presidente e nessuno avrebbe avuto qualcosa da ridire. Avremmo potuto dire tranquillamente : siamo tutti Obama.Invece ora, lattei come la via stellare,  tocca sentirci dire che siamo pure degli imbecilli senza ironia . E siamo in  compagnia anche della stragrande maggioranza dei media planetari.Ma non c'è problema:domani la versione aggiornata . Magari dirà che  è tutta colpa della traduzione dall'italiano all'americano passando per il russo e qualche missile a medio raggio.
Nel frattempo,per adeguarmi,vado a fare incetta di raggi uva.In questa stagione abbondano.


                         maiale abbronzato




Franco Battiato : L'era del cinghiale bianco

Neffa : Quando finisce così


28 ottobre 2008

Convention...


...dei clown a Città del Messico. 







                                             


                             











                        


sfoglia     dicembre       
 

 rubriche

Diario
Perle di saggezza
GattariaMente....
Notizie ... precarie
I miei "scritti"...
ArtisticaMente
Napoli:sepolta viva
Pensieri ed Illusioni
Political-Mente
Storie : prove tecniche

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Specchio
Bippina
Gians
Arciprete
Nicbellavita
Sognindotti
Metro
sonogrimilde
No alla discarica di Chiaiano
Daniele Verzetti rockpoeta
Cleide ritmididentro
Zona liberata
Dilwica
Rip
Efesto
Stefano Rissetto
Sveglia Italia
Fiore di campo
Heavenonearth
Impollinaire
Lu-400colpi
Makìa
Maralai
Ombra
PaoloBorrello
precarisalerno
Precariscuola
Scuola violenta
Spada
Voglioscendere
Vulcanochimico

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom